mercoledì, gennaio 07, 2009

Snowed Out!

Il primo post del 2009 si apre con un inno alla neve, che è caduta bianca, silenziosa e davvero copiosa sulla notoriamente grigia e bigia Milano. Stamattina, tutto intorno, era uno spettacolo particolare, lunare ed affascinante. Una delle cose che amo di più quando nevica è ascoltare i rumori ovattati della città, dove si può sentire anche il rumore dei fiocchi che si poggiano a terra.

Come al solito, tiggì e notiziari danno peso solamente allo stress e all'insofferenza dei milanesi, colti alla sprovvista da questo evento atmosferico. Tutti che brontolano e che si lamentano del sale, degli spazzaneve che non girano, dell'automobile incagliata e via dicendo. Bah.

Io stamattina, vista la situazione, sono rimasto a casa. In mattinata sono andato a farmi un giro nel mio quartiere per scattare qualche foto di questa nevicata che certamente ci ricorderemo. Passeggiando, sorridevo come un ebete e mi divertivo come un bambino. A me questa neve ha messo proprio di buonumore. Haiku mauriziano dedicato alla neve:

Cade
lieve e silente,
senza preoccuparsi di nulla,
trasformando ciò che la circonda.
Senza remore o ritegno,
solo per la bellezza
di qualcosa di puro e incantato,
cade e cade,
lenta, lieve, silente.






3 commenti:

Zion ha detto...

un haiku! tipico giapponese....io li conosco solo per via dei fumetti, in cui spesso i personaggi citano gli haiku.
ma che bello!

Zion

Suysan ha detto...

Ciao...come è iniziato questo 2009?

Moky ha detto...

Mauri... ma sei riuscito ad uscire dalla neve?? Fatti vivo!!
Te l'ho gia dettoda qualche altra parte (scusa la mia memoria che si accorcia ogni giorno di piu'...), ma anche la nostra "Milano sud" puo' diventare "attraente" sotto una coltre bianca...